Crea sito
A bookworm's life!

Le letture di Marzo 2018

Buona Pasqua ragazzi!
State mangiando tante uova? Spero davvero di si, godete del cioccolato che è fonte pura di serotonina. Oggi però non parliamo di cibo, oggi vi parlo delle mie letture del mese di marzo.

Ho letto solo 3 libri questo mese, spero di recuperare ad aprile perché a Febbraio ero partita a cannone; ho avuto molti impegni questo mese quali università (e lì dovrò aggiornarvi su alcuni punti) e lavoro, ho infatti iniziato a lavorare come redattrice per il sito wwww.tuttotek.it da gennaio e da questo mese sto però ingranando molto bene, questa esperienza mi sarà sicuramente di aiuto sia per il futuro che per il blogging, visto che grazie alla redazione sto imparando molto.

Detto questo, ecco qui le letture di marzo!

Nigravulpe di Leonilde Bartarelli

Vi informo subito di avere recensito questo libro, potete quindi trovare la recensione di Nigravulpe sul mio blog.
Non mi dilungherò quindi visto che ho fatto un post specifico, vi dico solo che è uno storico che parla di Cristoforo, un trovatello delle paludi che cerca di capire chi è attraverso la ricerca dei suoi antenati.

Molto bello e avvincente, questo romanzo tutto italiano vi rapirà e finirete le sue 200 pagine in pochi giorni.

Voto: 4.5

L’amore ai tempi del colera di Gabriel García Márquez

Partiamo dal presupposto che García Márquez per me è sempre una garanzia, amo i suoi libri e il suo stile; non a caso il realismo magico è uno dei miei generi letterari preferiti.

Questo libro racconta di un amore travagliato che attende 50 anni per venire al mondo, con uno stile che solo Márquez sa ottenere quando ci vuole parlare di sentimenti.Tuttavia L’amore ai tempi del colera non mi ha entusiasmata come gli altri libri, l’ho trovato pesante nonostante lo abbia letto relativamente in fretta. Il motivo di questa valutazione poco positiva è che nonostante mi piacesse non avevo voglia di mettermi a leggerlo. Può sembrare molto strano ciò che dico, però è stato così.

Voto: 3.5

Il miniaturista di Jessie Burton

Ultimo libro di Marzo, una lettura velocissima e molto gradevole che mi ha accompagnata gli ultimi giorni del mese.

Petronella è una diciottenne che va a vivere ad Amsterdam dopo il matrimonio, in una casa con suo marito, sua cognata e due servitori molto particolari. Il consorte Johannes le regala uno stipetto, una sorta di casa delle bambole che lei dovrà arredare, la giovane decide quindi di affidarsi ad un miniaturista per svolgere il suo compito. Quello che Petronella non sa è che questa ordinazione nasconderà molti segreti.

Partendo dal presupposto che amo il nome della protagonista e Amsterdam è una delle mete dei miei sogni, il libro della Burton mi è piaciuto per il modo in cui l’autrice racconta: puoi sospettare ma mai avere la certezza delle tue supposizioni, quando quindi si arriva alle scene chiave la sorpresa rimane e niente è mai scontato. Consiglio assolutamente la lettura di questo libro.

Voto: 5/5
Già che ci sono vi invito a seguirmi su Instagram.

Ecco qui tutte le mie letture di Marzo, sono curiosa di sapere quali sono state le vostre letture. Io vi faccio di nuovo gli auguri di buona Pasqua e vi rimando al prossimo articolo.

Dove tu sei, quella è casa. Emily Dickinson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*